Bevande «da sportivi» per un allenamento più dolce

Lo sport fa venire sete. Ma con questi drink dissetanti, l’allenamento diventerà subito più piacevole.

Quando si fa movimento, servono liquidi a sufficienza. Secondo il vicedirettore della divisione di medicina sportiva riabilitativa e rigenerativa dell’Università di Basilea, Prof. Dr. Arno Schmidt-Trucksäss, è bene assumere dai 2 ai 3 decilitri di liquidi circa 10 minuti prima e dopo l’allenamento.

 

Per sessioni al di sotto dei 90 minuti di norma basta bere acqua. Dato che l’anidride carbonica dell’acqua gassata può rimanere sullo stomaco, è preferibile bere acqua naturale. Volete variare un po’?

 

Umut Öztürk del centro alimentare dell’ospedale St. Clara di Basilea vi svelerà consigli e ricette per insaporire l’acqua con diversi ingredienti.

 

Chi è sovrappeso deve limitarsi a bere bevande ipocaloriche. Si consigliano tè non zuccherati ai frutti o alle erbe o succhi di frutta molto diluiti. È possibile aromatizzare l’acqua con succo di limone, un pezzo di zenzero, citronella, una fetta di cetriolo o frutti come arance e bacche. Davvero delizioso è il tè freddo allo zenzero.

Tè freddo allo zenzero

 

  • Ingredienti per 1 l di tè freddo
  •  
  • 1 l di acqua bollente
  • 2 bustine di tè nero, alla frutta o alle erbe
  • 1 pezzo di zenzero (grande quanto un pollice)
  • Succo di limone
  • Cubetti di ghiaccio

 

  • Preparazione
  • Aggiungere all’acqua bollente le bustine di tè e qualche fettina di zenzero. Lasciare in infusione per 5 minuti. In seguito, aggiungere il succo di limone, far raffreddare e servire con i cubetti di ghiaccio.

 

 

Dopo lo sport, le persone sottopeso devono ricaricare i serbatoi di energia. Latte o latte al cioccolato è la bevanda ideale per riprendersi dopo uno sforzo. È possibile preparare in casa il latte al cioccolato e arricchirlo con vari ingredienti.

 

 

Latte al cioccolato

 

  • Ingredienti per 1 porzione
  •  
  • 3-4 dl di latte intero
  • 2-3 cucchiai di cioccolato in polvere

 

  • Preparazione
  • Mettere gli ingredienti in un bicchiere e mescolare bene. In alternativa si può usare il mixer.

 

  • Consigli
  • Variante energetica: al latte al cioccolato aggiungere panna, avocado, burro di noci, fiocchi d’avena o una banana e frullare nel mixer.
  • Variante iperproteica: al latte al cioccolato aggiungere del quark magro e frullare nel mixer.

Principi di un’alimentazione sana per pazienti polmonari 1

Per chi è affetto da malattie polmonari o delle vie respiratorie, un’alimentazione ricca di proteine è fondamentale. In generale, le porzioni devono essere proporzionate al peso corporeo, al fabbisogno energetico e allo stato di salute.

 

Pasti variati

  • La dieta dovrebbe essere costituita dalle seguenti componenti: proteine, carboidrati e verdure/insalata.

 

Pasto principale ricco di proteine

  • Ogni pasto principale dovrebbe garantire un apporto proteico, derivante per esempio da carne, pesce, uova, prodotti caseari, tofu o Quorn.

 

Pasti serali modesti, leggeri e ricchi di proteine

  • Idealmente, la cena è il pasto più leggero, sia per quantità che per apporto calorico. Anche alla sera è bene assumere una porzione di proteine.

 

Non dimenticarsi di bere tra un pasto e l’altro

  • Soprattutto in caso di tosse grassa, un buon apporto di liquidi aiuta a sciogliere il catarro presente nei polmoni per espellerlo meglio. Sono particolarmente indicate bevande non gas­sate come l’acqua naturale o il tè.

DE | FR | IT

 

 

DE | FR | IT

 

Lega polmonare svizzera
Chutzenstrasse 10 | 3007 Berna