Capitale personale e rendita AI?

Ricevo una rendita d’invalidità intera. Non ci sono dubbi sulla mia invalidità, non posso più lavorare ma la cassa pensione non mi versa nessun indennizzo basandosi su una decisione giudiziaria. Potrei quindi prelevare anticipatamente l’avere del mio conto di libero passaggio. La mia rendita AI verrebbe ridotta?

 

Risposta dell’assistente sociale

Poiché è chiaro che lei non può più lavorare ha il diritto di prelevare anticipatamente gli averi previdenziali. Ciò non ha alcuna influenza sulla rendita AI che rimane invariata. Infatti, la legge federale sulla parte generale del diritto delle assicurazioni sociali (LPGA) prevede che la rendita è influenzata dal reddito ma non dalla fortuna, indipendentemente dal fatto che qualcuno sia povero o ricco.

 

 

inkje/photocase

 

Costi medici troppo elevati, nessuna prestazione complementare?

Ricevo la rendita AVS e quella della cassa pensione, tuttavia non ho diritto alle prestazioni complementari mensili. I costi della mia malattia, sempre più elevati, mi causano problemi finanziari. Che cosa devo fare?

 

Risposta dell’assistente sociale

Considerando le cifre esatte, il suo reddito annuale si trova 2000 franchi sopra il contributo massimo che le darebbe il diritto di richiedere le prestazioni complementari mensili.

 

Nonostante questo «eccesso» le consiglio di deporre la richiesta. Certo, la cassa di compensazione le rifiuterà questa prestazione, a causa del suo reddito elevato.

I costi generati dalla malattia possono essere rimborsati, in particolare la franchigia e le aliquote percentuali (10 per cento ma al massi­mo 700 franchi l’anno), ma anche i trasporti medici e le spese dentarie.

Questo è possibile purché lei spenda più di 2000 franchi in prestazioni mediche riconosciute.

 

È importante inoltrare la richiesta di prestazioni complementari per essere informati circa la somma a partire dalla quale si ha diritto al rimborso delle spese mediche.

Esperto: Patrick Schaad, assistente sociale BSc FH, Lega polmonare bernese

Una malattia cronica può causare problemi finanziari. Perciò, molte Leghe polmonari cantonali propongono una consulenza sociale. Abbiamo compilato alcune domande e risposte.

Consigli di esperti

Consigli di esperti

Servizi della Lega polmonare

Le malattie polmonari hanno una grave incidenza sulla vita delle persone colpite e sul loro am­bien­te personale e professionale:

  • Che fare
  • quando i timori offuscano la gioia di vivere?
  • quando il lavoro non può più essere svolto come prima?
  • quando insorgono difficoltà economiche?

Le leghe polmonari cantonali propongono una consulenza esaustiva in questioni psicologiche e sociali.

Più informazioni su:

www.legapolmonare.ch/finanze-e-socialita

DE | FR | IT

 

 

DE | FR | IT

 

Lega polmonare svizzera
Chutzenstrasse 10 | 3007 Berna